Sabato 21 ottobre ore 16 in sede

Scan_20171015_150504.jpgSi terrà la presentazione dei volumi “L’amore è una meteora” e “Valentina Visconti Tra storia e fantasia”, di Carla Malvermi. Oltre all’Autrice interverranno il prof. Giorgio Macellari (medico chirurgo senologo) e la dott.ssa Mirella Greco (Psicologa). Gli attori Mirella Girometti, Cesare Ometti e Pino Spiaggi leggeranno alcune poesie dell’Autrice. Seguirà un aperitivo. L’evento sarà gratuito e aperto al pubblico.

Sabato 21 ottobre alle ore 21 – Basilica Santa Maria di Campagna

21.10.2017 S.M. di Campagna.jpg

Il Coro Polifonico “A. Gabrieli” in Concerto con la “Messa a tre voci” di Padre Davide da Bergamo, con Nana  Onishi (soprano), Ayako  Suemori (soprano), Riccardo Ristori (basso), Emilio  Brambilla (organista).
Direttore Albertomaria Piacentini Scotti.
Padre Davide è nato a Zanica, 21 gennaio probabilmente nel 1791 e muore a Piacenza il  24 luglio 1863), ed è stato un monaco italiano, organista e compositore.Nel 1808 Padre Davide riceve lezioni e studia sotto la direzione del maestro Antonio Gonzales, eccellente interprete di pianoforte, cembalo e organista di Santa Maria Maggiore a Bergamo. Diventa organista a Torre Boldone, Zanica e, prima di entrare in convento, a Gandino. Coltiva in quel periodo le amicizie con Rubini, Donzelli e Donizetti. Durante lo studio a Bergamo stringe amicizia con i fratelli Serassi, in particolare Carlo, da cui deriva l’attività’ di collaudatore e progettista di organi. Nel 1818 chiede di entrare in convento e nel mese di luglio viene accettato dall’Ordine Francescano dei Minori Riformati a Piacenza in Santa Maria di Campagna. Dopo un anno di noviziato il 26 luglio 1819 emette i voti solenni. Si applica, in seguito, con intelligenza e impegno agli studi di filosofia, teologia, e riceve l’ordinazione sacerdotale il 24 ottobre 1819 a Pontremoli, diocesi di Massa Carrara. Esercita per oltre trent’anni la vocazione sacerdotale nella Basilica di Santa Maria di Campagna in Piacenza, dove fa costruire dai Serassi un grandioso organo; si dedica con passione alla composizione musicale e viene chiamato da più parti per collaudare nuovi e restaurati organi e soprattutto per eseguire il suo ormai conosciuto repertorio musicale. In quel tempo è considerato l’organista più celebre del panorama musicale italiano “il principe di tutti i suonatori d’organo.”Il 24 luglio 1863 Padre Davide, da moltissimi anni sofferente di asma, muore nel suo convento attorniato dai confratelli. Al funerale parteciparono molti artisti di quel tempo e una numerosa folla, che tante volte si era commossa al suono della sua musica.
La partitura che viene presentata nel corso di questa serata è quella pubblicata dall’editore Vismara di Milano, e risale al secolo XIX (non è data la data precisa) ed è consultabile solo presso alcune biblioteche musicali. Presso il Santuario di Santa Maria di Campagna vengono conservate diversi manoscritti originali di Padre Davide.
Il Coro Polifonico “Andrea Gabrieli” nasce a Pandino (CR) per amore della musica sacra. Si propone di studiare e di portare a conoscenza del pubblico alcune partiture musicali note e moltissime altre sconosciute anche alla maggior parte dei musicisti professionisti. Una ricerca accurata ha permesso al coro di affrontare programmi non sempre facili; né all’esecuzione, né all’ascolto immediato. Però i risultati raggiunti in questi decenni ci hanno confermato le motivate scelte.

L’evento sarà gratuito e aperto al pubblico.

Ritorna il Premio Valente Faustini, giunto alla 39a edizione 20176 e promosso dalla Famiglia Piasinteina con il sostegno della Banca di Piacenza, che è presente fin dalla prima edizione, con il contributo dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna ed il patrocinio del Comune di Piacenza.

La cerimonia di premiazione si svolgerà nella prestigiosa Sala Panini di Palazzo Galli della Banca di Piacenza il prossimo 10 febbraio 2018.

Come nelle edizioni precedenti il premio ha lo scopo di favorire la composizione di poesie o di racconti nel nostro dialetto. L’invito, quindi, è rivolto a tutti: poeti o scrittori che già compongono da tempo, oppure anche a coloro che desiderano partecipare per la prima volta.

Anche per questa edizione le opere, poesie e racconti, saranno pubblicate in un volume.

Il bando si può ritirare presso la sede della Famiglia Piasinteina in Via San Giovanni 7 il martedì e giovedì dalle ore 17,00 alle 18,00 oppure è scaricabile sul sito della Famiglia Piasinteina: http://www.famigliapiasinteina.it.